Blog: http://scolpirelavoce.ilcannocchiale.it

Il DOP online, l'AmaZZonia e le storie teSe

Da qualche tempo è in rete il DOP, lo straclassico "Dizionario d'ortografia e di pronunzia" di Migliorini-Tagliavini-Fiorelli su cui si sono "fatti le ossa" generazioni di attori (ma non sempre) e di speaker televisivi (mhmm... molto meno sempre). In pratica è un dizionario che non contiene le definizioni delle parole ma solo la loro pronuncia e ortografia corrette: a differenza dei normali dizionari contiene anche nomi propri, toponimi, parole straniere, ecc. ecc.

L'aspetto divertente e interessante del DOP online è che, oltre a leggere la trascrizione fonetica come sul DOP cartaceo, potete anche ascoltare le pronunce corrette. Il progetto è ancora solo parziale ma in evoluzione (speriamo).

Mi sembra un'iniziativa eccellente e consiglio di tenere bene in evidenza il link al DOP sul proprio browser web (ahahahhah italiano dove sei?), con un'unica avvertenza che vado di seguito a illustrare.

Il DOP (si capisce anche dal titolo esteso, con quel "pronunzia" che quasi nessun italiano usa praticamente più né nello scritto né tantomeno nel parlato) è un riferimento completo ma un po' datato. Nel senso che dà dei termini solo la pronuncia tradizionale o di stampo toscano, anche quando negli ultimi vent'anni tale pronuncia si è generalmente modificata.

Prendo ad esempio un lettore del mio blog (ciao Alberto) che in un commento alle zeta sonore mi scrive di "non essere d'accordo" sulla pronuncia sonora delle zeta di "AmaZZonia" e dice che lui pronuncia "Amazzonia" con le zeta sorde.
Ora è certo che la maggior parte degli italiani dice "Amazzonia" con la zeta sorda, ma è altrettanto certo che la norma tradizionale dell'italiano richiede la zeta sonora.

Se infatti andate sul DOP leggete e sentite parlare solo di una bella AmaZZonia...
Se invece andate a guardare sul DIPI, il dizionario di Canepari che vi ho consigliato in bibliografia, trovate entrambe le pronunce con l'avvertenza che "Amazzonia" è la versione più moderna e usata, mentre "AmaZZonia" è la versione tradizionale.

A questo punto potete scegliere in piena coscienza quale versione utilizzare!

Personalmente ho imparato a suo tempo a dire AmaZZonia e continuo così, in compagnia di Elio nei suoi immortali versi: "Vattene Amèdeo, perché mi ti avvinghi? Tanto anche biondo non sei uguale a Stinghi: lui fa i concerti per l'AmaZZonia, tu la mazzonia la vuoi dare a meeeee!"

Notare come il Poeta dica tradizionalmente "l'AmaZZonia" con le sonore ma "la mazzonia" con le sorde.

Comunque il DOP online lo trovate qui: http://www.dizionario.rai.it/
Invece il testo completo dei versi immortali di EELST è (tra gli altri posti) qui: http://www.forla.net/monociglione/vattene.htm

Pubblicato il 19/2/2008 alle 9.40 nella rubrica Corso di dizione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web