Blog: http://scolpirelavoce.ilcannocchiale.it

Aneddoto: quando gli esercizi di voice training sono pericolosi

L'ultima lezione del corso di dizione e voice training in Ascoli Piceno ha avuto un bizzarro finale... Stavamo lavorando su un esercizio di articolazione e intonazione che prevede la rilettura di un brano per dodici volte applicando ogni volta una diversa tecnica di allenamento. Per esempio: lettura lenta ad alta voce, lettura staccata delle sillabe, lettura delle parole accentando l'ultima sillaba, lettura delle sole vocali, lettura a denti stretti, ecc. Ognuno doveva cercarsi un posto tranquillo negli ampi locali dove siamo ospitati ed esercitarsi singolarmente per circa un quarto d'ora. Al termine dell'esercizio ci siamo riuniti nella sala principale per verificare insieme il lavoro. Dopo un po' è entrato un uomo vestito da militare visibilmente scosso che ha cominciato a chiederci se avevamo sentito rumori strani o avevamo visto qualcuno nell'atrio del palazzo (erano circa le nove e mezza di sera)... La moglie del suddetto signore era rimasta terrorizzata perché aveva sentito qualcuno gridare frasi senza senso per (ahem) circa un quarto d'ora nella tromba delle scale e aveva chiamato i carabinieri... pensava a un matto o probabilmente a qualche invasato sacerdote di una setta satanica... invece era un simpatico allievo dalla voce potente che si era messo a fare l'esercizio sulle scale (senza peraltro immaginare che in quel palazzo di uffici ci fosse anche un appartamento)... immaginate la frase detta a denti stretti o solo con le vocali... che effetto... da brividi!

ps: comunque i carabinieri non sono arrivati, almeno nell'ora successiva!

Pubblicato il 24/3/2008 alle 20.15 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web